Semplificazioni in matera di DURC

comm01_Top300x30_Logo



In particolare, a decorrere dal 21 marzo 2014 (data di entrata in vigore del DL), chiunque vi abbia interesse verifica

  • con modalità esclusivamente telematiche e
  • in tempo reale

la regolarità contributiva nei confronti di INPS, INAIL e, per le imprese del settore edile, nei confronti delle Casse Edili.

L’esito della verifica ha validità di 120 giorni dalla data di acquisizionee sostituisce ad ogni effetto il Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC), ovunque previsto.

L’effettiva operatività del nuovo sistema è, tuttavia, subordinata all’emanazione di un successivo decreto interministeriale, da adottare entro 60 giorni dal 21 marzo 2014, volto a definire i requisiti di regolarità, i contenuti e le modalità della verifica, nonché le ipotesi di esclusione dal predetto sistema di verifica della regolarità contributiva.
La verifica con modalità telematiche assolve all’obbligo di accertare la sussistenza del requisito (commissione di violazioni gravi, definitivamente accertate, alle norme in materia di contributi previdenziali e assistenziali, secondo la legislazione italiana o dello Stato in cui sono stabiliti) di cui all’art. 38, comma 1, lettera i), del D.Lgs n. 163/2006, presso la Banca dati nazionale dei contratti pubblici, istituita presso l’Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture.

 

Per ulteriori informazioni contattare lo Studio Ragnoli.